Detrazioni Fiscali 2018 - Studio Tecnico Geraci

Vai ai contenuti

Menu principale:

Servizi
Ristrutturazione casa, incentivi fiscali, detrazioni 2018: Proroga della Legge di Stabilità 2015 per tutto il 2018 alle stesse condizioni

La Legge di Stabilità 2018 ha prorogato le detrazioni fiscali, da recuperare nell’arco di dieci anni, per chi ristruttura immobili, acquista mobili e grandi domestici, o migliora l’efficienza energetica degli edifici con le medesime percentuali previste per il 2015 (rispettivamente 50%-50%-65%)
 


 
 




Chi può usufruire delle nuove detrazioni fiscali o bonus sugli immobili:
 
I soggetti che possono fruire delle detrazione sono:

  1. coloro i quali effettuano materialmente l’acquisto (ricordarsi di effettuarlo con bonifico bancario in modo da mantenerne la prova documentale, e di indicare i dati richiesti all’interno della causale per non decadere totalmente dal beneficio fiscale)
  2. i titolari degli altri diritti reali di godimento dell’immobile come gli usufruttuari, i titolari del diritto di uso e abitazione, di superficie e d i nudi proprietari.
  3. Locatari, affittuari e anche coloro che utilizzano l’immobile in comodato d’uso gratuito. Anche i lavoratori autonomi potranno beneficiare delle detrazioni fiscale purché non siano immobili destinati all’attività o utilizzati come beni merce per la rivendita. Insomma devono essere quelli che utilizzano come abitazione personale. Se destinati ad uso promiscuo si potrebbe ragionevolmente considerare solo il 50% del costo come detraibile al pari di quanto avviene solitamente per le altre tipologie di spesa
  4. I soci delle cooperative divise ed indivise.
  5. La detrazione può essere fruita anche dai condomini per gli acquisti che riguardano i condomini come per esempio l’arredo dell’appartamento del portiere che si decide di ristrutturare per affittare e si eseguono anche lavori di ristrutturazione.
 
L’Agenzia delle entrate ha chiarito che le spese per l’acquisto di mobili e elettrodomestici sostenute anche prima della ristrutturazione dell’immobile, a condizione che siano stati già avviati i lavori di ristrutturazione dell’immobile possono beneficiare della detrazione, per cui la data di inizio dei lavori deve essere anteriore a quella del pagamento dei mobili e elettrodomestici ma non è necessario che le spese di ristrutturazione siano effettuate prima di dell’acquisto dei mobili.
 
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu